Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
02.3B Anello intorno all’Orsiera
             Per il Colle dell’Orsiera e il Lago Ciardonnet



partenza   : Saret del Campo m 2070   (coord. 45 02.600, 007 06.341)

dislivello   :  m 860
tempo       :   6 h30
difficoltà   : E fino al Lago Ciardonnet
                E fino al colle
                F per l'Orsiera    


Salendo la Val Chisone a Depot una strada  asfaltata sulla destra vi porta agli
ex-sanatori  Agnelli per poi continuare in terra battuta per Prà Catinat.
Poco prima della fontana sul bel piano di Catinat  una sterrata a destra porta
al Rifugio Selleries.
La si segue per circa 3 km fino ad una grande  curva dove la strada inizia a
scendere,(gruppo di cartelli del Parco). Siamo a Saret del Campo  dove si  
parcheggia e si inizia a salire per il lago Ciardonnet.
La strada è aperta dal 1 giugno al 30 ottobre.

Descrizione
Si sale per il sentiero 336> lago del Chardonnet. Giunti ad un pianoro a m 2230 il sentiero si divide: prendere a sx per il Lago Jouglard m 2365 su S/368  (a dx continua il 336 per il lago Chardonnet che useremo al ritorno). Il lago Jouglard in una manciata di minuti. Proseguendo in salita si raggiunge il colletto Jouglard a m 2495, quindi si scende brevemente per raggiungere il sentiro 335
(proveniente da Fenestrelle risale il Forte per la strada dei cannoni e raggiunge la carrozzabile Pra Catinat-Pian dell'Alpe).
In breve si raggiunge il Colle Orsiera m 2595 ore 2:30, dove sono ben visibili i muretti di protezione alle postazioni trincerate francesi del XVII secolo;
Dal colle si segue il trinceramento e poi si piega sulla destra verso il ripido canalino di sfasciumi che porta al colletto (circa 2820 m - ore 1:15 dal colle) posto tra le due cime dell'Orsiera. (difficoltà EE)

Alpinistica per le due punte: a sinistra si prosegue per la cima Nord, con un primo tratto che prevede il superamento di una placca facile ma spesso umida e ricoperta di detrito. Poi si prosegue per tracce in cresta, a volte un po' aerea ma non difficile in presenza di terreno asciutto. Si arriva così alla croce di vetta.
Per la cima sud, più bassa, si fa ritorno al colletto tra le due cime, e si risale il versante opposto, seguendo tracce e ometti che risalgono la parete, composta di rossi blocchi e roccia più solida rispetto alla cima nord. Si affronta qualche facile passaggio in cui si devono usare le mani, e si vince il castello di rocce sommitale.

Riguadagnato il colletto scendere con estrema prudenza il canalino est ((molto ripido e con detriti instabili), tenendosi nella prima parte sempre sulla destra, vicino alle rocce. Più in basso si trova la  traccia che scendendo migliora e porta in breve al lago del Ciardonnet.
Continuare la discesa sul sentiero 336 fino alle grange del Ciardonnet. Qui giunti tenere sempre questo sentiero che va in piano( direzione Saret del Campo), lasciando a sx il 336A che scende al rifugio Selleries.
Il sentiero scende dolcemente su ampi prati fino a un bivio incontrato all'andata e subito siamo alle auto.


C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015