Percorsi Nazionali
GTA- SI
C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015

Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
02.4A Pian dell'Alpe m 1890 anello da Usseaux

partenza: Usseaux m 1447   (45 02.907, 007 01.577)
Dislivello :
490 m
Lunghezza anello: m 8670
Tempo:  3:30

Percorrendo la statale 23 per il colle del Sestriere dopo Fenestrelle, passati i tunnel,
sulla destra l'indicazione per Usseaux che si raggiunge dopo un km.
Parcheggio nella piazzetta dove termina la strada.

Addentrarsi nelle case e subito a Dx di fronte ad una bella fontana ottagonale parte
il sentiero per Montagne di Usseaux m 1717 e il
Pian dell'Alpe, bellissimo pianoro
raggiungibile anche in auto da Balboutet.

Dal parcheggio di Usseaux, ci si incammina tra le case e subito si incontra una bella fontana ottagonale: qui si lascia la via principale, per andare a sinistra (cartelli). La mulattiera (segnavia Gta) si alza in diagonale tra i prati a monte del paese, poi continua in un rado bosco, con qualche svolta, fino a giungere in vista dell’incassato rio d’Usseaux e poi delle baite di Montagne d’Usseaux (1679 m).
Un ponticello consente di attraversare il rio, e si sale ancora un poco, e tra le case si abbandona la sterrata per il sentiero a destra che sale a raggiungere gli edifici della colonia salesiana Don Bosco (1847 m). Continuando oltre si esce nel vasto Pian dell’Alpe (1900 m circa). Spettacolare fioritura di viole in primavera.

Dal pianoro parte la "strada della Assietta" che per cresta raggiunge il Sestriere oppure si sale al Colle delle Finestre m 2176 (reso famoso dal passaggio del giro d'italia) che poi scende in Val Susa.
Sul pianoro trovate 3 posti per il ristoro: L'alpe Pintas a destra verso il colle delle finestre, l'agriturismo Pian dell'Alpe a sinistra verso la strada che scende a Balbutet e un po' nascosto poco sopra  
l'agriturismo il "paradiso delle rane" al bordo di un laghetto e di una "panchina gigante".

Il ritorno seguire la strada asfaltata che sale da Balboutet fino alla deviazione per Montagne di Usseaux a m 1766 dove dal curvone parte lo stradello per la borgata da cui siamo passati all'andata.
Appena fuori dalle poche case, anzichè scendere per il percorso di salita, si prosegue in piano su una pista forestale che termina su un costone dove sorge una baita isolata, che offre un aereo scorcio sulla valle.
Senza raggiungere la baita dopo c.ca 700 si abbandona la pista per prendere a detra il "Sentiero dei pensieri" che scende ad Usseaux nei pressi del
vecchio Mulino ripristinato che si trova all'inizio del paese.
Il nome del sentiero è dovuto a dei pensieri scolpiti su legno, in lingua locale, che si incontrano percorrendolo e rappresentano un piacevole diversivo.
Giunti al muliono non resta che salire nella borgata per tornare alle auto approfittando per ammirare il
borgo, i fiori e i murales.
Il borgo merita una visita senza fretta. Vicino alla chiesa trovate la "trattoria la Placette" e nella parte bassa del borgo, raggiungibile anche in piano dal Mulino, la "merenderia del Dahù".
Vale la pena sostare per rinfrancarvi con davanti a voi la vista sulla conca e sul colle dell'Albergian.