Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
   
Conca dei 13 Laghi
utilizzando la Seggiovia

Partenza     : Prali, stazione a monte della seggiovia m 2480
altezza max : 2610 m
dislivello       : +-475 m  - difficoltà: E – Tempo 2h20
Lunghezza    : km 6,8    
esposizione  : Tutte


note:
Risalendo la val Chisone a Perosa Argentina si svolta a sinistra e dopo 20 km si raggiunge Prali che si trova alla testata della Val Germanasca.
Subito dopo il ponte di accesso al paese svoltando a dx in poche centinaia di metri si raggiunge il piazzale della seggiovia
nuova 13 laghi aperta anche nel periodo estivo.
Non volendo servirsi della seggiovia il sentiero 204 parte dai Giordano (200 m. oltre la seggiovia), ed in circa 950 metri di dislivello vi porta alla Conca dei 13 laghi.
Il percorso descritto attraversa un paesaggio straordinario, caratterizzato dai laghetti alpini che danno il nome all’area: i 13 laghi, appunto. L’aspetto naturalistico preponderante è accompagnato dalle testimonianze storiche rappresentate dalle caserme sparse nella zona e dai cannoni abbandonati presso il Lago Rametta per questo detto anche Lago dei Cannoni.

itinerario:
Arrivati alla stazione a monte del secondo tratto della Seggiovia (Bric Rond 2480 m), anziché scendere alla Conca dei 13 Laghi  sottostante, seguire il sentiero che sale a sinistra (S/227) in direzione del Capello d’Envie sovrastante il lago omonimo (bella veduta). Iniziata la discesa si incontra un piccolo tratto assicurato con un cavo che si supera senza nessuna difficoltà e si arriva in breve al Lago   Rametta m 2586
(è detto anche lago dei Cannoni perchè esistono ancora due affusti di cannone utilizzati nell'ultima guerra).

Variante:  lasciando a dx il tracciato per gli altri laghi si sale a sx per un breve tratto verso il Passo Cialancia (m 2683, ore 1:00) da dove sono visibili i laghetti di Conca Cialancia. Dal passo si prende, a destra, la mulattiera militare 201 che si alza sulla pietraia e poi a mezza costa raggiunge il Passo Roux (2830m, ore 1:30, ottimo panorama). Dal passo scendono due sentieri: il 139 per l'Alpe Sella (valle Angrogna) e il 204 che riporta ai 13 laghi.

Girando attorno al lago verso il passo Cialancia subito s'incontra il 205 che si abbassa verso la conca.

Proseguendo diritti dopo ca. 1000 m., un nuovo bivio a sinistra porta ai laghi Verde(2493m), lago Lungo (2503 m) e Gemelli (2517m). Proseguendo si giunge al centro della Conca (2395m, grosso cippo segnaletico in pietra ) con i resti dei ricoveri militari edificati dagli Alpini nel 1907 per il controllo del vicino confine con la Francia, e riutilizzati nel giugno 1940, quando l'esercito italiano attaccò la Francia, ed il Lago La Drajo.
Per tornare alla seggiovia si prende a dx, si costeggia il lago dell’Uomo (2360m), per poi risalire verso la stazione della seggiovia del Bric Rond. Proseguendo per il sentiero, in breve, si passa sopra il Lago Primo (2299m) e si raggiunge un bivio dove si puo scegliere di far ritorno al Bric Rond (destra in salita) o calare direttamente sul Pian dell'Alpet (sinistra in discesa (S/205D),stazione intermedia della seggiovia (m 2237).





C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015