C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015

Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
INDIETRO
   
DESCRIZIONE
Dalla foresteria di Massello, attraversare il ponte a fianco del parcheggio e risalire il vallone sul fianco Sx del torrente fino a quando non si immette sulla strada al Piccolo Passet.
In alternativa seguire la strada asfaltata. Dal Piccolo Passet dovete seguire la stretta strada asfaltata fino alla borgata di Balziglia m 1371.

Giunti a Balziglia si parcheggia oltre il ponte. Il sentiero 216-GTA-SI parte in mezzo alle case prima del ponte e risale il vallone sulla sinistra orografica del torrente  prendendo quota più decisamente nella prima parte tra pascoli e coltivi; tocca poi i casolari di Clot del Mian m 1491 e prosegue in modo più tranquillo attraversando le miande di Ciampas e Ortiaré m.1637  fino alle praterie sottostanti alla parete rocciosa delle cascate, dominate a Sud dall'imponente parete del Monte Pelvo (1 ora).

Di fronte avete la bella cascata del Pis e proseguendo il sentiero, volta a dx e rimonta la balza rocciosa, ripido e tortuoso, in seguito con un lungo traverso, dalla pendenza moderata, in circa 45 minuti di cammino si perviene alle bergerie del Lausoun m. 2000.
Circa a metà della salita il sentiero passa a fianco di un masso con una antica incisione rupestre che rappresenta un alce.

Ulteriori 45 minuti di marcia in direzione del pianoro sovrastante la cascata il sentiero svolta bruscamente a sx e in leggera salita con una lunga diagonale ti porta ad attraversare un ruscello e con un tratto in forte pendenza esce sul pianoro “Fun la Pla“ m 2200, dove una traccia di sentiero porta alle Bergerie del Valloncrò (m 2150,ore 2:45,fontana) attraversando il torrente che poi precipita a valle.
Proseguendo sul pianoro in breve ci si presenta un bivio: a Sx si sale al colle Arcano e al Bric Ghinivert e a Dx il nostro percorso prosegue in moderata salita fino ad incontrare un seccessivo bivio a quota 2340. Ora prendiamo a Dx per il sentiero 218 che ci porterà con una salita più gravosa al colle dell' Albergian (m2708).

In località Moremout si trovano due grandi ricoveri, realizzati dal 3° reggimento Alpini: un edificio, composto da un piano terra diviso in sei locali e un sottotetto abitabile, fu costruito nel 1889 ed era destinato agli ufficiali; l'altro, costruito nel 1898 a poco distanza,  poteva ospitare 120 soldati e 64 muli.

Dal colle si scende per il sentiero 314 che percorre ripido il fianco sx del rio dell'Albergian fino a 2370m circa, poi riduce la pendenza e con una lunga discesa arriva ad una Fontana des Faisans scavata in un tronco, dove precipita di 150 m con una dozzina di tornamtino ad incontrare la pista che porta alla bergeria del Pra del Fondo.

Variante:dal colle sulla sx parte il sentiero 313 che taglia alla base il versante Nord della Fea Nera, in direzione dell’evidente ricovero militare sottostante m 2642.
Raggiuntolo, si gira a destra in direzione della pietraia, che scende dal Bric Rosso, il sentiero si perde momentaneamente nei prati ma prima della pietraia si ritrova il sentiero che corre a fianco di un Rio.
Recuperato il sentiero, lo si segue facilmente: prima costeggia il piccolo laghetto superiore, e poi, tra bastionate rocciose raggiunge la conca con la ex-caserma dei Laghi dall’Albergian e del lago più grande. Dalla caserma in rovina si scende per evidente sentiero, che si snoda sul versante opposto di quello indicato sopra.
Si arriva alle Bergerie dell’Albergian da cui si scende inoltrandosi nel bosco di conifere, fiancheggiando delle staccionate (sorgiva sulla dx), fino alla Bergeria del Pra del Fondo, che si lasciano sulla dx  prendendo il sentiero a sx che attraversa il torrente e arriva al bivio con l'altro sentiero del colle. Questo sentiero è meno ripido è incontra i laghi dell'albergian ed i baraccamenti militari.

Si percorre la pista fino all'omonima Bergeria Del Laux m1719 e si prosegue nel vallone,
incontrando grossi larici con diverse curiose sculture, fino alla piazzetta della frazione Laux.
Dalla piazzetta prendere a Sx e passando a fianco del bel laghetto con ristorante si arriva alla Statale del Sestriere. 20 m a dx è visibile la strada per Usseaux (circa 3 km dal Laux).

Attenzione: il posto tappa di Usseaux il Pitz Rei ha cessato l'attività.

Vedere :
Albergo diffuso  -Via della Chiesa 5 - 10060 Usseaux  Tel. 0121 83073 -  349 370 1711   www.laplacette.it  : info@laplacette.it
Bed&Breakfast La Maison -Via Gran Serin 1 - Frazione Balboutet - 10060 Usseaux (Val Chisone)- Tel. 0121.396557 - Cellulare 340.0741419

  19.4 Sentiero ITALIA - tappa 26  
         Dal Vallone di Massello alla ValChisone

Dislivello  :  + 1690 /  - 1380
Sviluppo   :
22800 m
Tempo     :    7:30
Difficoltà  :     E


Nota: poichè la tappa e' lunga potete chiedere alla foresteria se vi possono portare in auto, risparmiando circa 3 km e 45 minuti.
       Altra possibilità è di non fermarsi alla foresteria ma pernottare al posto tappa di Balziglia.