C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015

Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
  19.5 Sentiero ITALIA - tappa 27  
         Da Usseaux al Rif. Arlaud in Val Susa

Dislivello  :  + 1200 /  -900
Sviluppo   :
15800 m
Tempo     :    5:30
Difficoltà  :     E

Ancora una tappa piuttosto lunga e con dislivello notevole che porta dalla Val Chisone
all’Alta Valle di Susa attraverso un valico ricco di storia.
Da Usseaux si raggiunge l’abitato di Balboutet e si imbocca il sentiero escursionistico
verso il Colle dell’Assietta. Dopo una visita ai resti delle fortificazioni e una tappa
ristoratrice al rifugio Casa Assietta, inizia la discesa al rifugio Arlaud all’interno del
Gran Bosco di Salbertrand, area protetta facente parte del Parco Regionale Alpi Cozie.
A Usseax seguire le indicazioni stradali per Balboutet.
Dalla strada poco dopo una fontana sulla Dx parte il sentiero che passando in mezzo alle case di  Balboutet (1552 m) sale sulla strada per il colle delle Finestre appena sopra le case.
Attraversata la strada il sentiero prosegue e permette di raggiungere la Testa dell’Assietta (2567 m) passando dal ripiano delle Cerogne e dalla bergeria Alpe Assietta.
La prima parte del sentiero permette di avere un’ampia visuale sulla valle Chisone, dal Forte di Fenestrelle al Sestriere. A quota 1730 si incrocia la carrabile che si percorre in direzione sx verso l’alpe Cerogne (1 ora). Poco prima della baite prendere il sentiero indicato da una palina verticale verso dx e da qui in un quarto d’ora si raggiunge il pianoro erboso delle Cerogne(1850 mt.) dove guardando in alto si vede la strada militare dell’assietta dove dobbiamo arrivare. Al palo segnaletico seguire a dx indicazione gta e sentiero 3, ignorando il sentiero di sx che porta alla Rocca del Colle, altre borgatine disabitate e arriva al Gran Puy.

Il sentiero continua ora sulla nostra destra, sempre ben segnalato, guadagnando quota attraverso un boschetto di larici che precede l’attraversamento di un rio, sempre su ponticello da attraversare con attenzione.  Segue un tratto a mezza costa, una rampetta sassosa e quindi un tratto attrezzato con catene, prima di superare nuovamente su un ponte il Rio Assietta e raggiungere i ruderi della Bergeria Assietta (2143m). Proseguendo sul sentiero si accede agli ampi pascoli dell’Alpe Assietta (2307 m) e con poco sforzo si percorre il vallone prativo in direzione del Colle dell’Assietta (2472 m).
Giunti sulla strada dell’Assietta,  si continua a salire comodamente verso la Testa dell’Assietta (2567 m) che si raggiunge con alcune evidenti scorciatoie su sentiero (ore 3,30)

La strada dell'Assietta, una ex strada militare,  è un percorso di alta quota conosciuto ed apprezzato in tutta europa, in gran parte sterrato, situato sulle Alpi Cozie, in Piemonte, lungo il crinale montuoso che separa la Val Chisone dalla Val di Susa. Partendo da Pian dell'Alpe raggiunge dopo circa 30 chilometri Sestriere, sorpassando in successione diversi valichi montani tutti al di sopra dei 2.000 m di quota ed offrendo oggi un percorso in quota particolarmente pregevole per i panorami offerti su entrambe le valli e le ex-strutture militari che collega.
Con uno sviluppo di oltre 60 km complessivi la Strada dell’Assietta (SP173) e la limitrofa Strada del Colle delle Finestre (SP172), unitamente alle loro pertinenze carrozzabili, costituiscono l'asse portante di un complesso viario di servizio alle numerose fortificazioni a difesa del confine.
Nel 1747 si svolse un’epica battaglia tra truppe piemontesi e francesi in cui un manopolo di soldati austro-sabaudi riuscì a fronteggiare e sconfiggere l’esercito transalpino. Sulla Testa un monumento e una tabella ricordano la battaglia.

Ritornati sulla sterrata la si segue e dopo circa 900 m alla propria sx  vicino ad un laghetto si trova il Rifugio Casa Assietta -Tel 334 3021848 - info@rifugioassietta.it
Ancora altri 850 m e bisogna abbandonare la strada per il sentiero a Dx che attraverso il parco del gran bosco di Salbertrand scende a montagne Seu in val Susa dove ci aspetta il Rifugio Arlaud m 1764.  Tel.  335401624