Escursioni
nelle valli
Chisone e Germanasca
C.A.I. sezione VAL GERMANASCA - POMARETTO (TO), via Carlo Alberto 34 - C.F.  85004390010 - P.IVA  06544390013
Design by Ercoleda - 2015

2a Tappa- dal Rifugio Lago Verde al Rifugio Jervis

Per il bivacco Soardi
Dislivello  +970  -1790
Sviluppo =  km 12.100
Tempo=   5:30 ore

  Salire al Passo Boucie  m (50 min) con il  sentiero che parte di fronte al rifugio.
  Scendere per circa 10 min. sul versante francese fino ad incontrare ometti alla
  sx a circa 2650 m (variante breve per raggiungere il bivacco) seguire gli ometti
 e quindi dopo circa 20-30 min si raggiunge il bivacco Soardi appena superato il
 Col Boucìe.
Dal bivacco Nino Soardi, che si trova in prossimità del valico, scendere per il
sentiero 120 che passa sotto le balze rocciose della Punta Giornivetta e porta al
Col di Boina a 2412 m, depressione erbosa del breve crestone divisorio tra i Valloni di Malaura e Boucier.
  A questo punto scendere per il S/. 121 , piegando decisamente a sinistra si raggiunge il pianoro della Crosenna dal quale si può scendere sulla sterrata che collega Villanova  alla conca del Pra.
Oppure  Attraversato il rio Crosenna si sale in un bel lariceto che ci porta sulla balconata con vista su tutta la Val Pellice. Si prosegue  passando vicino ad una cascatella e dopo una breve ma ripida salita si arriva in leggera discesa nel vallone dell’Urina dove si incontra  il sentiero 119  che sale al colle omonimo.
  Poco dopo si arriva alle Barricate ( km.10,850 ore 4:45 ). Si scende al Pra dove si trova il Rifugio W.Jervis m 1742.